348.2746108 - 333.1172009

LRpsicologia@gmail.com

Lun, Mer e Ven dalle 9:00 alle 13:00

Vuoi avere maggiori informazioni sull’argomento? Hai bisogno di un supporto psicologico?

Presso il nostro Centro si effettuano diagnosi e protocolli d’intervento specifici.

Richiedi una consulenza: LRpsicologia@gmail.com

 

Le manifestazioni del Disturbo Oppositivo Provocatorio (DOP) sono insite nella sua definizione. Il bambino che ne è affetto può mettere in atto comportamenti di disturbo o vendicativi nei confronti degli altri, colpevolizzarli dei propri errori, presentare facile irritabilità, scarso controllo di sé, litigiosità e conflittualità persistente con gli adulti fino a manifesti attacchi di collera.

Le conseguenze negative saranno evidenti, permanendo nel tempo i suddetti atteggiamenti, specialmente sulla serenità dei rapporti familiari. Potranno estendersi ai rapporti scolastici e sociali in genere, incidere sull’apprendimento e anche sul rendimento lavorativo se i disturbi seguiteranno nell’età adulta.

Il Disturbo Oppositivo Provocatorio si manifesta intorno ai 6 anni e può anticipare, verso i 9 anni, l’insorgenza del Disturbo della Condotta. La diagnosi deve essere formulata con particolare accortezza, poiché alcuni sintomi del DOP trovano larga diffusione nell’età prescolare e scolare.

La terapia affronterà le problematiche percettive e valutative del bambino di fronte agli stimoli esterni e si estenderà alle figure genitoriali ed educative in genere, suggerendo le modalità più opportune per affrontare i comportamenti oppositivo-provocatori.

(Liberamente tratto da Educare.it)

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma