348.2746108 - 333.1172009

LRpsicologia@gmail.com

Lun, Mer e Ven dalle 9:00 alle 13:00

Vuoi avere maggiori informazioni sull’argomento? Hai bisogno di un supporto psicologico?

Presso il nostro Centro si effettuano diagnosi e protocolli d’intervento specifici.

Richiedi una consulenza: LRpsicologia@gmail.com

 

Si ha l’Enuresi quando il bambino che ha raggiunto i 5 anni di età, e quindi possiede la capacità di controllare la vescica, rilascia urina volontariamente o involontariamente, almeno 2 volte a settimana e per almeno 3 mesi consecutivi, in genere di notte, senza che sia affetto da patologie o lesioni dell’apparato urinario o da altre malattie organiche.

L’Enuresi può avere conseguenze sul piano sociale, comportando per il bambino la derisione da parte dei compagni di gioco o di scuola e anche nel contesto familiare potrebbe patire l’incomprensione e la riprovazione, cause di mortificazioni e sofferenze psicologiche.

La patologia è diffusa, in una limitatissima percentuale di casi, anche nella popolazione adulta.

L’origine dell’Enuresi è riconducibile a problematiche di natura relazionale (ansia, emotività, perdita di sicurezza), con la presenza accertata di una diffusa componente ereditaria.

La terapia è psicologica, allargata all’ambito familiare e socio-affettivo. Essa può avvalersi della prescrizione di farmaci coadiuvanti e della messa in atto di comportamenti finalizzati a ridurre il problema.

(Liberamente tratto da Wikipedia)