348.2746108 - 333.1172009

LRpsicologia@gmail.com

Lun, Mer e Ven dalle 9:00 alle 13:00

Vuoi avere maggiori informazioni sull’argomento? Hai bisogno di un supporto psicologico?

Presso il nostro Centro si effettuano diagnosi e protocolli d’intervento specifici.

Richiedi una consulenza: LRpsicologia@gmail.com

 

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piacere sessuale. Il comportamento deve verificarsi per un periodo di almeno 6 mesi (DSM-IV).

Tale impulso, presente nella popolazione maschile, trova sfogo in situazioni di particolare affollamento (file agli sportelli, manifestazioni pubbliche, mezzi pubblici, concerti, ecc.) nelle quali chi è affetto dal disturbo nasconde con maggiore facilità il proprio comportamento dietro l’alibi della ressa e della confusione.

Il frotteurista concepisce poi la propria patologia come un rapporto privilegiato e di grande complicità con il partner casuale, per cui è in genere innocuo e teme fortemente di essere scoperto (tradito).

La patologia può insorgere nell’adolescenza, raggiunge il culmine intorno ai 25 anni e può persistere, in alcuni casi, per gran parte della vita, anche in associazione con altri disturbi della personalità. Il Frotteurismo è dovuto a difficoltà nell’instaurare rapporti affettivi con l’altro sesso.

(Liberamente tratto dal DSM-IV).