348.2746108 - 333.1172009

LRpsicologia@gmail.com

Lun, Mer e Ven dalle 9:00 alle 13:00

  • iso9001
  • Ministero della Salute
  • age.na.s

 

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ECM FAD – VIDEOCONFERENZA

La valutazione delle capacità genitoriali nei procedimenti giudiziari di separazione e divorzio con figli minori.

22,5 CREDITI ECM PER PSICOLOGI*

 

Clicca sulle qui per vedere il calendario e per l’iscrizione.

CORSO ONLINEInizio: 5 dicembre 2020. Iscrizioni aperte fino al 30 novembre, salvo esaurimento posti.

PRESENTAZIONE DEL CORSO 

Nei procedimenti giudiziali di separazione e divorzio il Giudice può nominare un Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) per avvalersi di una consulenza professionale che lo aiuti a comprendere quali possano essere le migliori condizioni di affidamento di uno o più figli minori e a prendere una decisione adeguata a proteggerne l’interesse. 

Agli incontri predisposti dal CTU per acquisire informazioni per rispondere a questo, e ad altri quesiti, prendono parte anche gli eventuali Consulenti Tecnici di Parte (CTP) che ogni parte ha facoltà di nominare. 

Il Giudice presenta al CTU uno o più quesiti, conferendogli l’incarico di fornire una risposta mirata e circostanziata ad essi, sulla base delle sue competenze professionali. 

Uno dei quesiti più frequenti che il Giudice pone al CTU nei procedimenti giudiziari di separazione e divorzio di genitori con figli minorenni riguarda la valutazione delle capacità genitoriali. 

Il Codice Civile, infatti, prevede il diritto del figlio minore di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori, di ricevere cura, educazione, istruzione e assistenza morale da entrambi e di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale. 

La richiesta da parte del Giudice di valutazione della capacità genitoriale consiste pertanto nella richiesta di valutare se i genitori siano in grado di rispettare tale diritto dei figli e l’assenza di tale capacità non è una diagnosi ma la causa di una condanna illegittima alla luce di una disposizione normativa. 

Troppo spesso, invece, la valutazione delle capacità genitoriali viene effettuata solo o principalmente sulla base del profilo di personalità del genitore e delle sue capacità generiche e/o dell’eventuale presenza di una psicopatologia. La valutazione delle capacità genitoriali è, invece, un’operazione molto più complessa e delicata, che necessita l’analisi di comportamenti specifici, riconducibili alle funzioni genitoriali di base. 

Sia il CTU sia il CTP in ambito psicologico devono possedere gli adeguati strumenti professionali per effettuare una corretta valutazione della capacità genitoriale dei due genitori in giudizio, al fine di determinare le modalità di affidamento e i tempi di frequentazione con i loro figli minori. 

Il corso nasce proprio con lo scopo di fornire ai CTU e ai CTP e agli psicologi che intendano impegnarsi professionalmente in questi ruoli, linee guida, concettuali e metodologiche, che permettano loro di sviluppare una specifica metodologia della consulenza psicologica in tema di valutazione delle capacità genitoriali, volta a garantire la tutela dell’interesse prioritario del minore nella separazione della coppia genitoriale. 

Le modalità di valutazione delle competenze genitoriali nei procedimenti di separazione e divorzio proposte si fondano su una concezione della genitorialità, così come derivata dall’articolo 30 della nostra Costituzione, come dovere e diritto del genitore, diritto che si acquisisce solo se si è prima assolto in maniera adeguata il dovere di cura e di protezione del minore. 

 

STRUTTURA E ARTICOLAZIONE DEL CORSO 

Il corso ha la durata di due giornate, per un totale di 16 ore formative.
Per le date degli incontri, vedi il Calendario Didattica.
Le lezioni si svolgeranno il sabato e la domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00. 

 

DESTINATARI DEL CORSO 

Psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri, laureandi in psicologia e/o specializzandi in psicoterapia, psichiatria e neuropsichiatria. 

 

OBIETTIVI FORMATIVI DEL CORSO

Il corso si propone di fornire ai consulenti tecnici psicologi la capacità professionale specifica di valutare la capacità genitoriale dei genitori coinvolti nei procedimenti di separazione e divorzio con figli minorenni per rispondere correttamente, come CTU, al quesito molto spesso posto dal Giudice sulla capacità genitoriale e per vigilare, come CTP, sull’adeguatezza delle scelte metodologiche operate dal CTU che si occupa di effettuare la valutazione. 

 

PROGRAMMA DIDATTICO 

  • La capacità genitoriale;
  • Il best interest del minore; 
  • Il diritto alla bigenitorialità; 
  • Alcuni strumenti valutativi della capacità genitoriale: colloquio, diario, protocollo
    osservativo, cronistoria, checklist;
  • Alcuni strumenti psicodiagnositici della capacità genitoriale: intervista strutturata di
    Watzlawick, APS-I (Assessment of Parental Skills-Interview), Lausanne Triadic Play.

 

MODALITADI ISCRIZIONE
La richiesta di iscrizione, corredata da Curriculum vitae, dovrà pervenire, via email a: LRpsicologia@gmail.com
Successivamente l’allievo sarà contattato per formalizzare l’iscrizione. 

 

QUOTA DI ISCRIZIONE E PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è di Euro 250 (+ IVA). 

Per gli psicologi che richiedono crediti ECM la quota di partecipazione è di euro 300 (+ IVA).

Al momento dell’iscrizione, la quota dovrà essere saldata per intero.

 

RICONOSCIMENTI E ATTESTATO FINALE
L’Istituto LRpsicologia è Provider del Ministero della Salute e possiede le certificazioni di qualità ISO 9001:2015 e IQNet, garanzie internazionali di un alto standard formativo raggiunto. Il riconoscimento da parte del Ministero della Salute deriva dal controllo che un Organismo di Certificazione Nazionale e della Comunità Europea ha svolto sui programmi didattici, sulla qualifica dei docenti, sulle modalità di fruizione delle lezioni, sul materiale fornito e tanti altri requisiti necessari a soddisfare i criteri di qualità. Al termine del corso, dopo il superamento dell’esame finale sarà rilasciato l’attestato di formazione raggiunta. L’attestato ha validità per gli usi consentiti dalla legge, per esigenze curriculari, concorsuali, di aggiornamento e di riqualificazione professionale. 

 

*ECM 

Il nostro Istituto rilascia crediti ECM esclusivamente agli psicologi. Il corso rilascia n° 22,5 crediti ECM esclusivamente agli psicologi che ne fanno richiesta al momento dell’iscrizione; eventuali richieste effettuate dopo l’iscrizione non saranno prese in considerazione. Come da normativa nazionale, i crediti formativi saranno rilasciati soltanto a coloro che avranno frequentato il 90% delle ore di lezione e superato la verifica finale. 

 

DOCENTE 

Dott.ssa Carmen Pernicola, psicologa, Consulente Tecnico nei casi di separazione e divorzio e risarcimento danni psichici, Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, docente nel Master di Psicologia Giuridica e nel Master di Neuropsicologia Infantile di LR Psicologia, consulente psicologa, esperta nella valutazione di autismo e sindrome di Asperger in bambini e adulti, ADHD e nella riabilitazione in presenza e online per i cosiddetti Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) e per i Bisogni Educativi Speciali (BES), specializzata in psicologia oncologica e delle patologie organiche gravi, autrice del saggio Guida alla valutazione del danno psichico, edito da Franco Angeli.  Didatta LRpsicologia.

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma